autunno, pane, paste lievitate

Panini all’olio con semini di carvi e parmigiano


Panini al carvi e parmigiano

panini all’olio originally uploaded by via delle rose

Il pane

Rue de Grenelle – La stanza

…Si ha torto di sostenere che cio’ che fa la nobiltà del pane é il fatto che basta a se stesso mentre contemporaneamente accompagna tutti gli altri cibi. Se il pane “é sufficiente a se stesso” è perché è molteplice, no nelle sue destinazioni particolari ma nella sua essenza stessa, perché il pane è ricco, il pane è molti, il pane è microcosmo. In lui si incorpora un’assordante diversità, come un universo in miniatura, che dispiega le sue ramificazioni per tutta la degustazione…

Tratto dal romanzo ” Estasi culinarie “di Muriel Barbery

Questo post partecipa all’iniziativa di Zorra

Giornata mondiale del pane

3rd World Bread Day hosted by 1x umruehren bitte aka kochtopf

Panini all’olio con semini di carvi e parmigiano

Panini al carvi e parmigiano

panini all’olio originally uploaded by via delle rose

In principio dovevano essere dei grissini poi ho cambiato idea e li ho strasformati in panini, morbidi e croccanti allo stesso tempo e profumati ;)- volete tutta la verità???? erano le 10 di sera e non avevo più voglia di fare circa 40 grissini ma se preferite potrete farli, tagliando dei pezzetti di pasta e facendoli arrotolare come dei salsicciotti, saranno morbidi dentro e fragranti fuori, dove arrotolerete delle fette di prosciutto per una sana merenda, o come antipasto gustoso.
Panini all'olio con semini di carvi e parmigiano
panini all’olio originally uploaded by via delle rose


Per sei panini:

350 g di farina integrale

2 cucchiaini di lievito liofilizzato

1 cucchiaino di zucchero

1/2 cucchiaino di sale

2 cucchiai di semi carvi

2 cucchiai di olio evo

50 g di parmigiano

fleur de sel

350 ml d’acqua tiepida

Mettere in una ciotola i cucchiaini di lievito e lo zucchero e due cucchiai di acqua tieida e lasciare sciogliere bene il lievito.

Su un piano mettere la farina setacciata e fare un’incavo al centro, versare l’olio, il lievito sciolto, il parmigiano, un cucchiaio di carvi.Comincire a mescolare con le mani e piano piano aggiungere l’altra acqua ed il sale fino a rendere un’impasto liscio e lavorare per 5 minuti, nel caso aggiungete più farina se occorre. Mettete la pasta in una ciotola e coperta a farla riposare per un ora fino an che sia raddoppiata di volume. Riprendete la pasta e mettetela sul piano di lavoro sgonfiandola con il palmo della mano. Prelvare 6 pezzi e formare dei salsicciotti che legherete a nodo, riporli su una placca leggermente oleata e spennellarli di olio, dei semini di carvi, di fleur de sel e poco parmigiano, lasciarli gonfiare ancora per mezzora, nel forno a bassa temperatura. Accendete il forno a 200 °C. e fateli cuocere circa 35 minuti, finché sono belli dorati.

Panini all'olio con semini di carvi e parmigiano
panini all’olio originally uploaded by via delle rose
Standard

38 risposte a "Panini all’olio con semini di carvi e parmigiano"

  1. Eccomiiii! Ma che belli! E certo che ripieni fanno proprio venire l’aquolina in bocca, ma anche vuoti! Io adoro il pane anche senza niente! buono buono buono! Complimentissimi!Un bacio grande e un abbraccio!Buon week end tesoro!

    "Mi piace"

  2. Buongiorno mari!!!!E chi li conosceva i semi di carvi…….graie per aver messo il link :)Mi consolo di non aver fatto il post guardando gli splendidi pani che ci sono in giro, e i tuoi panini notturni sono bellissimi……un abbraccio forte!!!

    "Mi piace"

  3. Hai fatto proprio bene a chiamarle “suggestioni”…quella foto del panino con il crudo è troppo invitante…corro a comprare la farina integrale!! 🙂 Sai che ho provato a fare la tua frittata di patate. E’ venuta molto cuona ma un poco asciutta (vedi foto nel mio blog se vuoi). Forse dovevo mettere un poco di olio?? P.S. Salutami la torre!

    "Mi piace"

  4. maddaii! neanch’io conoscevo questi semi di carvi…qui in sicilia non li troverò mai!!!!! Leggevo che, anche se molto simili al cumino, hanno un sapore diverso…da provare! ok li compro on line! :-)))

    "Mi piace"

  5. @Tutte….grazie infinite a tutte voi per il vostro affetto e visto che la domanda ricorrente che mi ponete é che cosa sono i carvi? Il carvi é una spezia d’origine asiatica, molto usata in medio oriente ed in India in diverse ricette tradizionali, in Italia é forse più conosciuto come Cumino, somiglia all’aneto, all’anice, usato anche sui formaggi speziati.Ho messo il link, avrei dovuto spiegarlo direttamente sul post ma avevo fretta di postare la ricetta per oggi. Grazie a voi tutte.

    "Mi piace"

  6. Anche io cara Pat non conosco i semi di carvi..bellissimi i panini, soprattutto a quest’ora del mattino! La citazione sul pane è molto d’effetto, quel tocco di classe che ti contraddistingue:)Elga

    "Mi piace"

  7. Davvero con lo stesso impasto posso fare i grissini… umh… interesssaaaante!Sai ho provato la tua zuppa di ceci e finferli…. buona buona.. devo dire che è piaciuta a tutti… ma il grande successo è stata la “confettura di cipolle al vino”…l’ho fatta e dopo una giornata in frigo ce la siamo mangiata per cena, mi hanno fatto tutti i complimenti che chiaramente giro a te… Grazieeeee… con la tua ricetta ho fatto un figurone… era buonissima… Un abbraccio

    "Mi piace"

  8. Lo ha detto:

    I panini sono davvero belli, poi meli presenti già imbottiti! Ora andrò alal ricerca del carvi…quella frase che hai riportato sul pane…è bellissima e mi fa pensare che il pane è un po’ come lo spirito di una persona…non con una sola faccia ma con mille apsetti…bacione

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.