menta, pesto, primi piatti

Bucatini al pesto di menta e pistacchi

bucatini al pesto di menta e pistacchi

Version française de la recette en bas

Questo formato di pasta é “disgraziato” per la maggiore, non é apprezzato e sfruttato come invece merita. A cominciare da mio padre che dice” scivolano” per finire al mio figlio Vittorio che dice ” non si arrotolano alla forchetta, in altre parole ” scivolano via dal piatto e dalla forchetta” e schizzano la salsa addosso.

Difficile trovarli qui nei negozi anche specializzati di pasta italiana, io me li porto da casa italiana ,uno o due pacchetti, visto che per voglia sono la sola a dovermeli mangiare.
Noi italiani siamo speciali in fatto di formati, perché certi formati stanno solo bene con una salsa specificatamente provata, sperimentata , non ci si scosta molta dai classici bucatini all’amatriciana, per cio’ io adoro questo piatto e qualche volta nell’anno me lo devo proprio fare. Ma non e questa la ricetta che vi propongo.
Per farli mangiare ai miei figli ho pensato di usare una delle loro salse preferite, anzi il pesto preferito che spalmano a grandi cucchiai su fette di pane e prima di far passare la data di validità all’ultimo pacchetto di bucatini li ho proposti in verde e ne sono stati attratti e il fatto che scivolavano e schizzano non ha avuto molta importanza.

Il pesto di questa ricetta é leggermente diverso da quello della pizza, con l’aggiunta dei pistacchi e del’aceto che si lega benissimo con la menta questa versione la immaginavo più adatta a condire la pasta. Di varianti ne esistono parecchi, con i capperi e con le mandorle, non c’é limite alla fantasia basta solo usarla e andare a gusto personale.

La ricetta per 4 persone:
Il pesto:
50 gr. di pistacchi sgusciati
60 gr. di foglie di menta
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di aceto
1/2 bicchiere di olio  extra vergine d’oliva fruttato
sale e 2 grani di pepe bianco

400 g di bucatini o di altro formato di pasta

Mixate insieme tutti gli ingredienti ed aggiungete  l’olio a filo riducendo la salsa omogenea e abbastanza fluida.
Intanto fate cuocere i bucatini scolandoli al dente e versateli in una larga padella calda, conditeli con il pesto, mescolando bene, aggiungete acqua di cottura della pasta nel caso sia necessario e servite subito.

margheritamargheritamargherita
Version française

Bucatini al pesto di menta

Bucatini au pesto à la menthe et au pistaches
pour 4 pesonnes
1 bouquet de menthe fraîche (60 g.)
50 g de pistaches
1 c à c de sucre
1 c à s de vinaigre de vin
1 1/2 verre d’huile d’olive fruitée
2 baies de poivre blanc
400 g de pâtes “bucatini” ou spaghetti

Mixez le bouquet de menthe avec le poivre, les pistaches, le sucre, et le vinaigre. Ajoutez enfin l’huile d’olive,continuez à  mixer , jusqu’à ce que vous obteniez une belle émulsion .
Faites cuire les pâtes dans une casserole d’eau salée, égouttez-les “al dente” , puis versez les pâte dans une poêle chaude et ajoutez le pesto, mélangez en ajoutant de l’eau de cuisson si necessaire. Servez aussitôt.
Standard
insalate, wasabi

Insalata un po’ folle, albicocche e piselli al wasabi


Insalata un po' folle con pisellini al wasabi

Version française de la recette en bas

Giorni e giorni solo insalate pranzo e cena, ne ho fatte una diversa dall’altra tutti i giorni e ci metto di tutto per rinfrescarci dal grande caldo ed aggiungo, finalmente é arrivato ma sappiamo, per esperienza passata che puo’ andar via in meno di 24 ore. Intanto di cucinare non é proprio il caso.

Se poi ti aiutano anche gli altri meglio ancora, infatti fare le insalate é diventato un gioco di famiglia, chi la fà più convincente, colorata, gustosa, ricca. Per cominciare ecco la “mia” ultima di una lunga serie.

Quelle palline verdi che vedete in primo piano sono piselli al wasabi, un’aperitivo asiatico esplosivo. Appena  li ho assaggiati mi sembrava di dover esplodere da un momento all’altro, una forte sensazione di piccante e speziato che invade bocca, naso e orecchie , come mangiare 10 caramelle alla menta forte, tutte in un boccone ….anche di più. Poi subito dopo diventa dolce ed un piacere indescrivibile che la tentazione di consumare tutto il pacchetto é inevitabile. Per fortuna che sono poco calorici. Il loro gusto trova la giusta collocazione in questa insalata, addolcito dalle albicocche deliziose con la mozzarella e l’avocado ,oltre al fatto che danno croccantezza e originalità. Ne sono certa , se amate i gusti forti ne sarete immediatamente conquistati , correndo il  rischio alla dipendenza al wasabi.
Insalata un po'folle con piselli al wasabi
Ecco gli ingredienti di questa insalata
Per 4 persone:
4 cuori di lattuga
1 avocado
1 mozzarella di bufala
10  ravanelli
6 albicocche
qualche foglia di coriandolo fresco
piselli wasabi 
olio evo
1 limone
sale
Preparate i piatti per comporre l’insalata. Lavate i cuori della lattuga e tagliatele in due, lavate le albicocche e tagliatele in quattro, i ravanelli, la mozzarella tagliata a cubetti. Disponete tutti gli ingredienti nei piatti per servire. Preparate il condimento emulsionando 4/5 cucchiai d’olio con il limone, sale, foglie e steli di coriandolo,versatevi un pugnetto di piselli al wasabi, mescolate. Sbucciate e tagliate l’avocado a fettine e disponetelo nei piatti sull’insalata ed infine versatevi il condimento. Servite subito.
margheritamargheritamargherita
Version française
 Insalata un po' folle con picelli al wasabi
Salade en peut folle avec de petits pois au wasabi
Composition de la salade pour 4 personnes 
4 salade sucrine
1 avocat
1 mozzarella de boufflonne
10 radis roses
6 abricots bien mûres
feuilles de coriandre fraîches
des petits pois au wasabi
huile d’olive,
un citron
sel
Préparez 4 plats pour composer les salades  individuelles. Lavez la sucrine et coupez-la en deux, lavez les abricots et les couper en quatre, les radis, la mozzarella coupé en dés. Mettre tous les ingrédients dans les plats à servir. Préparer la vinaigrette avec  4 à 5 cuillères à soupe d’huile d’olive le jus du citron, sel,  feuilles  et tiges du coriandre, ajoutez une poignée de petits pois au wasabi, mélanger. Pelez l’avocat et coupez-le en tranches et disposez-le sur les assiettes , versez la vinaigrette et servez. immédiatement
Standard
ciliegie, dessert di frutta, erbe aromatiche, fragole, melone, vaniglia

Il trionfo della frutta

Zuppa di frutta estiva
Version française de la recette en bas

Finalmente eccoci al momento migliore per goderci appieno la frutta, tutta.
Esplosione di colori e sapori, un piacere per gli occhi e per la gola di cui non ci si deve assolutamente privare proprio nei perodi di grande caldo.

Speriamo che resti, il caldo, perché fin’ora questo clima pazzerello non ci ha dato  altro che freddo,umdità e pioggia, quasi per tutto il mese di giugno.

L’insalata di frutta é il modo migliore per finire un pranzo in leggerezza ma anche per merenda, cosa che preparo spesso ai miei figli in questo periodo, anziché dolci troppo calorici. 
Questa é una quasi “composta”,  la frutta viene caramellata pochissimi minuti sul gas e aromatizzata alla vaniglia e tocco di liquore, quello che più preferite, limoncello,anice,kirsch, strega ,rum o altro che vi invoglia la vostra fantasia.
Io ho versato la cedrina, un liquore dal profumo intenso, deciso che amo molto a fine pasto ( non solo) . Un regalo generoso da parte di Elga.
Zuppa di frutta estiva
Zuppa di frutta d’estate
La ricetta: 
per 4 persone
2 albicocche
2 nettarine ( pesche noci)
un piccolo meloncino
100 g di ciliegie
1 barchetta di fragole
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 cucchiaio di zucchero di canna scuro
1 bacca di vaniglia
1 rametto di timo limone
2 cucchiai di liquore cedrina o altro a proprio gusto

1)Lavare tutta la frutta bene, tagliare le albicocche e le pesche in quattro, ricavare dal meloncino delle piccole biglie con l’apposito attrezzino. 
2) In un padella antiaderente, fare riscaldare l’olio, la vaniglia, lo zucchero di canna ed il timo. Cuocere a fuoco dolcissimo finché lo zucchero sia sciolto e caramellato. 
3)Versare la frutta mescolando delicatamente e lasciare insaporire, per 2 min. Versare il liquore e spegnere il fuoco. Disporre la zuppa nelle coppette di servizio e servite tiepida  o completamente fredda con del gelato alla crema.
(ricetta ispirata dalla rivista “Saveurs” e liberamente  modificata by Mariluna)
margheritamargheritamargherita
Version française

Zuppa di frutta estiva
Soupe de fruits d’été
Pour 4 personnes
2 abricots
2 nectarines
100 g de cerises
1 barquettes de fraises
1 petit melon
1 c à s d’huile d’olive
1 c à s de sucre de canne roux
1 gousse de vanille
1 brin de thym citron
2 c à s de liqueur à votre gout ( limoncello, anisette,kirsch, porto, etc….)
1) Lavez tous les fruits. Coupez les abricots et les nectarines en quartiers. Couper les melons en deux et en retirer les graines. A l’aide d’une cuillère parisienne, extraire la chair en formant de petites bille.
2) Chauffez une poêle avec l’huile d’olive, le sucre, la gousse de vanille et le thym et c
uisez doucement jusqu’à ce que le sucre soit légèrement caramélisé.
3) Ajoutez les fruits remuez-les délicatement pour les enrober de ce caramel e cuisez-les 2mn.Versez le liqueur et éteignez le gaz. Servez cette soupe tiède ou froide avec une boule de glace à la crème.
( Recette prise sur “Saveurs” et adapté par moi même – by Mariluna)
Standard