Non classé

Rolls Bretzel


La cosa saggia da fare in questo periodo buio é di spegnere la televisione.

Chiudere il cellulare e in qualche modo da notizie che allontanano la serenità.

Aprire tutta la casa per far entrare aria che sa di autunno , di foglie ocra sparse sulla terra e respirare, sentirne il profumo.

Gesti che aiutano a costruire la giornata, spazzare via la negatività e concentrarsi a godere del tempo, finalmente che poi, pensandoci, non é cosi tanto.

La preparazione di un lievitato richiede tempo, specie se si utilizza la pasta madre. E’ un rito che ha bisogno di gesti precisi e sequenze regolari che danno il finale desiderato.

Questo tempo mi ha permesso di lavorare con le mani gli impasti, di sentirne la consistenza e lavorarci finche quella consistenza mi sembrasse “l’ottimo” per riuscire un buon impasto.

Questi panini in origine sono di forma “abbracciata”, che tutti conoscono ma, li ho fatti una prima volta e, poi altre volte alcuni anni fa e non sono mai riuscita a farli come avrei voluto, esatti esatti la loro forma, per cui ho scelto questa volta di realizzarli con più facilità in questa forma e che, aggiungo’ trovo piu’ pratici da consumare ed anche più soffici? Si conservano non più di tre giorni ed é meglio ripassarli nel tostapane prima di gustarli. Ovviamente appena sfonrati sono super soffici e deliziosi.

Ingredienti

  • 200 ml di acqua tiepida
  • 120 g di pasta madre rinfrescata la sera prima
  • 400 g di farina per dolci
  • 1 cucchiaio di miele liquido
  • 55 g di burro morbido
  • un litro di acqua
  • 25 g di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di sale

Primo giorno.// In una citola sciogliere la pasta madre con 200 g di acqua tiepida, ed il cucchiaio di miele. Lasciar riposare 5 minuti coperto da un canovaccio.

In un’altra ciotola versare la farina aggiungere un cucchiaino raso di sale e mescolare.

Versare il composto lievito acqua miele e cominciare a impastare con un cucchiaio di legno, aggiungere il burro morbido e continuare l’impasto con le mani, prima nella ciotola, poi sul piano di lavoro utilizzando poca farina se necessario. Impastare rendendo ben lucida e compatta la pasta. Occorre circa 5 minuti.

Con la planetaria si farà prima, questo impasto non ha bisogno di essere troppo lavorato.

Preparare una ciotola pulita e spennellare poco burro morbido. Mettervi la pasta e coprire con film alimentare. Lasciare lievitare per 20 minuti, dopo di che mettere in frigo fino al giorno dopo.

Secondo giorno.// Preparare la spianatoia con poca farina e riprendere l’impasto dal frigo. Formare subito delle palline da 55 g ogn’una, se ne otterranno 12.

Disporle su carta forno e infine ricoprirle con il film alimentare lasciandole per 30 minuti riposare.

Trascorso il tempo:

  • Preparare due teglie rivestite di carta forno.
  • Una pentola con l’acqua ,il bicarbonato ed il sale e portare a bollore.
  • un tuorlo leggermente sbattuto con un po di acqua
  • semini e sale grosso da distribuire sopra le palline.
  • Accendere il forno a 190°C

Appena l’acqua comincia a bollire, immergere tre palline per 35 secondi su ogni lato. Toglierle con la schiumarola e poggiarle su di un canovaccio per eliminare l’eccesso di acqua.

Distribuirle sulle due teglie preparate, spennellare co]n l’uovo, fare due taglietti sulla parte superiore, con un coltellino affilato, cospargere semini a piacere, ed infornare per 20 minuti, finché diventino ben colarati .

Deliziosissime calde con ….quello che vi pare dolce o salato

Mai prima d’ora abbiamo avuto così poco tempo per fare così tanto.

(Franklin Delano Roosevelt)

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.