inverno

Pane con farina di farro, kamut un po’ di segale e un’accenno di cacao


Prima che questo Covid ci sconbussolasse tutta la vita e comunque costretti a riorganizzarci meglio per le nostre attività abituali io, in fatto di lievitati ero una frana.

Si, certo facevo il pane, la pizza ed altre cose ma ne ero ogni volta un po’ spaventata.

Lieviterà? Non lieviterà? Che gusto avrà? sarà sofficie e friabile? gustoso? o duro ed immangiabile? Queste tra le domande che mi ponevo.

Un tempo molto lontano avevo prodotto anche la pasta madre ma, credo, anzi ne sono certa, gli impegni di lavoro mi resero cemplicato l’intrattenimento e l’attenzione che questo richiede e, l’ho abbandonato.

Invece, e lo dico tra virgolette visto che ci sta portando tantissimi disaggi, “grazie” a questo periodo di lockdown ho ripreso la fabricazione del lievito madre ed anche la voglia di imparare a fare il pane.

Ho d’apprima creato la pasta madre, ma successivamente ne ho trasformato una parte in Li.co.li cioé Lievito a coltura liquido, molto più facile nell’inttrattenerlo ed i risultati sono uguamente fantastici.

In questo pane particolare e molto gustoso ho preferito utilizzare il Licoli , ovviamente puo’ essere usato al posto il lievito di birra o il lievito liofilizzato , non posso il giusto dosaggio poché non ho provato a farlo .

Comunque diversi siti online possono essere d’aiuto nella conversione di questi due differenti metodi.

A questo proposito vi suggerisco di visitare questo DolciTool

Ingredienti per un pane con uno stampo da plum cake

  • 200 g farina di farro chiara
  • 200 g farina 0
  • 150 g di farina di kamut
  • 50 g di farina di segale
  • 120 g di Li.co.li
  • 6 g di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di sciroppo d’acero o miele
  • 300 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 4 cucchiai di olio d’oliva

Ho rinfrescato il Li.co.li la sera prima.

Il giorno dopo al mattino, ho ripreso il licoli ed ho effettuato un altro rinfresco, ne ho prelevato 120 g ed il resto l’ho conservato in frigo per i successivi utilizzi.

Ho lasciato il licoli a riposo a temperatura ambiente per 3/4 ore per attivarsi ed essere pronto all’utilizzo

In una terrina ho mescolato le farine insieme al cacao ed il sale

In un’altra terrina ho mescolato il Licoli con l’acqua e lo sciroppo di acero (o il miele)

Ho versato negli ingredienti secchi mescolato con un cucchiaio di legno, ho mescolato per ben amalgamere tutti gli ingredienti, l’impasto resta morbido.

Ho coperto con film alimentare e lasciato a temperatura ambiente per 24 ore.

Il giorno successivo ho ricoperto di carta forno uno stampo da plim cake e ho unto la carta forno di olio. Vi ho trasferito l’impasto bello gonfio direttamente aoutandomi con una spatola, in pratica l’ho rigirato ed leggermente appiattito senza sgonfiarlo.

L’ho spennellato di olio d’oliva e poi coperto con film alimentare e distemato sotto una campana, che puo’ essere un grande stampo rettangolare che lo ricopre per intero. Ho lasciato riposare per 1 ora.

Intanto ho acceso il forno statico a 210°C. ho posizionato la griglia interna del forno sul ripiano medio basso ed ho infornato il pane dopo averlo leggermente spolverato di farina.

Ho lasciato cuocere per 10 minuti, successivamente ho abbassato a 200°C. e continuato la cottura per 40 minuti.

Cerco sempre di fare ciò che non sono capace di fare, per imparare come farlo.

(Pablo Picasso)

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.